Chiesa Beata Vergine Maria
Verona, Italia

committente:
Parrocchia di Borgo Nuovo

concorso vinto 2006

anno:
2018

 

La nuova chiesa fa pensare a rinnovate e più umane possibilità di vita urbana, laddove all’idea di periferia-ghetto viene sostituendosi quella di periferia-centro ….

Per la Chiesa Beata Vergine Maria si è voluto proporre alla comunità un luogo evocativo per l’assemblea convocata, uno spazio dove le persone possano ritrovare bellezza e spiritualità. La chiesa inizia dal campanile, posto nel luogo più importante del quartiere periferico di Borgonuovo a segnalarne la piazza e ad omaggiare Angelo dall’Oca Bianca, artista filantropo e fondatore dello stesso quartiere negli anni ‘30, che si trova sepolto proprio di fronte. Esternamente la chiesa si pone alla Comunità con una forma riconoscibile, un’architettura sacra cristiana che s’impone con solenne sobrietà rispetto l’edificato circostante fatto di condomini e di blocchi di edilizia popolare. Gli spazi sono stati concepiti in funzione dell’illuminazione naturale ed artificiale: realtà fisica, significato spirituale, capacità emotiva. La luce all’interno dell’aula è principalmente zenitale; entrando nella Chiesa è percepibile l’intensificarsi della luce verso l’altare. Nei deambulatori alte e snelle aperture, che caratterizzano i fianchi della Chiesa, permettono alla luce di entrare; le quinte lignee la filtrano e all’interno dell’aula giunge diffusa e pulviscolare creando un’atmosfera atemporale. L’architettura cerca la trascendenza, il mistero che attira, oltrepassa gli aspetti più evidenti per far immergere lo sguardo nelle pieghe profonde del senso cristiano delle cose.


Devo dire che tutto ciò che ho visto e contemplato mi ha aiutato alla realizzazione di quella gioia spirituale, senza la quale non si dà certamente culto Eucaristico: qui sulla terra avete fatto un’anticipazione della “Chiesa dei primogeniti iscritti nei Cieli” (Eb. 12,23); attraverso il vostro tempio siamo trasportati al Dio vivente, Santo ed Eterno.
mons. Antonio Finardi, canonico della Cattedrale di Verona